Le attitudini della corda: la potenza

la-potenza-della-corda

La potenza è la risposta della corda in termini di risposta più o meno elastica e reattiva alle sollecitazioni esterne.
Una corda potente regala maggiore profondità di palla ed una corda meno potente regala meno profondità di palla.

La potenza della corda è definibile in funzione di quanto la corda spinge e restituisce energia alla palla dando una sensazione di vivacità e reattività sotto l’azione dello swing del giocatore.

La potenza del filamento è determinata, a parità di telaio, tensione ed altre condizioni al contorno, da parametri di tipo fisico e da parametri di tipo percettivo che si mescolano in un’unica “sensazione”.

Per quanto riguarda la componente fisica, contribuisce alla definizione di potenza, l’energia dissipata in fase di carico e scarico, ovvero tecnicamente parlando, dall’energia collegata al ciclo di isteresi. In poche parole se una corda disperde poca energia in fase di impatto (carico e scarico) è molto potente mentre se una corda disperde molta energia per effetto della duttilità, possiamo definire la corda poco potente.

Ciclo isteresi potenza
ciclo di isteresi corda poco potente (> energia duttile) — ciclo di isteresi corda potente (<energia duttile)

Un secondo elemento fondamentale per definire a livello percettivo la potenza di un filamento da tennis è la rigidezza statica della corda sottoposta a test.

Quanto più rigida sarà la corda, tanto più questa sarà orientata al controllo e meno alla spinta come pure al contrario, quanto più morbida sarà la corda, tanto più questa sarà orientata alla spinta e meno al controllo.

La rigidezza della corda incide molto sulla potenza percepita e di conseguenza dovremo scegliere il valore di rigidezza statica in ragione alle nostre caratteristiche di gioco, condizione fisica, capacità di accelerare la palla e potenza generata.

La potenza

Altro elemento da non sottovalutare è assolutamente il suono della corda, il rumore che sviluppa, sapendo che quanto più forte il rumore tanto più alta sarà la percezione di potenza restituita dalla corda all’impatto con la palla.