Le attitudini della corda: la resilienza

Intervallo di massima resilienza

Il range di massima resilienza della corda rappresenta l’intervallo nel quale la corda possiede le massime caratteristiche di risposta elastica del materiale.

Se si intende massimizzare la prestazione della corda dal punto di vista della potenza, della risposta dinamica ed elastica bisognerà avvicinarsi a questo valore.

Se al contrario, si intende incrementare le doti di controllo stemperando l’esuberanza della corda, è necessario alzare la tensione in maniera proporzionale al livello di controllo desiderato.

Indice di massima resilienza

Uscita di palla invece è la traduzione di resilienza di picco, ovvero risposta elastica veloce all’impatto.
In altre parole se la corda restituisce una sensazione di esplosività ed uscita di palla veloce oppure regala al contrario la sensazione di contatto con la palla, morbidezza e rendimento progressivo.
Una sorta di valore che indica quanto la corda è esplosiva.

Il valore di picco legato alla resilienza è l’intensità della risposta resiliente paragonato al valore massimo ottenibile da un filamento in budello naturale.
Valori più alti indicano elevata reattività dinamica tipica dei filamenti che regalano esuberanza, vivacità e potenza della corda.

Corda resiliente Corda scarsamente resiliente
  • corda potente
  • reattiva
  • vivace
  • con uscita di palla veloce
  • corda poco potente
  • poco reattiva
  • legnosa
  • con uscita di palla progressiva

Resilienza media

Valore legato alla resilienza media della corda nel ciclo di carico e scarico paragonato alla corda in budello naturale, riferimento assoluto in termini di resilienza media e di picco.

Valori elevati indicano una corda con comportamento “elastico”, generalmente più gentili sulle articolazioni e più potenti mentre valori bassi indicano corde con comportamento plastico, generalmente più rigide e con marcate attitudini al controllo ed alla presa di rotazioni.