Le attitudini della corda: la tenuta di tensione statica

La tenuta di tensione statica

La stabilità statica di una corda è misura diretta di come la corda tenda a mantenere o meno, nei primi 300 secondi (5 minuti) successivi al tensionamento, la tensione iniziale.

In caso di una corda con scarse attitudini alla stabilità tensionale di tipo statico, assisteremo ad un marcato decadimento del valore della tensione, che si concentra sempre nei primi 30-60 secondi successivi alla tesatura per poi stabilizzarsi e raggiungere, con andamento asintotico, un valore pressoché costante dopo 180-240 secondi.

In caso di una corda con ottime attitudini di stabilità tensionale statica, il calo tensionale sarà contenuto in valori di circa 15% (±2%), una corda con valori intermedi di tenuta restituirà valori prossimi al 20% (±2%) mentre per valori di calo tensionale superiori al 20% possiamo definire il filamento come cedevole.

Deve essere messo in evidenza che il valore di stabilità tensionale statica, per quanto connesso, non è sempre legato in modo indissolubile con il valore di stabilità tensionale dinamica e che quindi in alcuni casi, si possono avere corde con un sensibile calo tensionale a racchetta ferma, post-incordatura, che non manifestano un decadimento ed una mutazione di comportamento sotto l’azione dinamica di gioco.

La tenuta di tensione statica