Stringlab Aaauz 2.0 Raw Solution

Stringlab Aaauz 2.0 Raw Solution

La corda

La Stringlab Aaauz 2.0 Raw Solution è una corda monofilamento in copoliestere di quarta generazione con sezione shape flower, cioè a petalo.

Le Aaauz 2.0 sono commercializzate in colore nero e disponibili nei calibri 1.23 ed 1.28 mm.

Il costo di una matassa di 200 metri è circa di 80 euro.

In campo – Il calibro 1.28

La Stringlab Aaauz 2.0, soprattutto nel calibro 1.28, è un monofilamento agonistico orientato ad un pubblico esperto dal gioco arrotato ed in cerca di una corda che esalti ed esasperi lo spin.

La particolare forma “a petalo” della nuova Aaauz favorisce lo scorrimento delle verticali sulle orizzontali aumentando di fatto lo snapback e, di conseguenza, l’incremento dello spin trasferito alla palla.

Oltre allo spin, rispetto alla versione precedente della Aaauz, è stata migliorata l’attitudine a generare potenza, ora ad ottimi livelli.
L’elevata reattività della corda permette un’ottima uscita di palla apprezzabile soprattutto dai tennisti di livello avanzato in grado di sollecitare la Aaauz in maniera adeguata.

Anche il controllo è stato migliorato soprattutto se incordate a tensioni medie (24kg per esempio).
Si riesce a colpire forte la palla ed a mantenere ritmi di scambio alti senza perdere il controllo del colpo (sempre a patto di avere esperienza e tecnica adeguati).

Nella media del segmento la tenuta di tensione che permette un utilizzo a pieno regime della corda di circa 8 ore.

Il comfort è discreto se messo in relazione alle altre “attrici” del segmento dei mono agonistici.

Consiglio l’utilizzo della Aaauz 2.0 1.28 su telai profilati e con piatto corde generoso (dal 100 in su) ed “aperto” (per esempio 16×19).
Nel mio caso ho montato la Aaauz 2.0 con calibro 1.28 su una Babolat Pure Aero con tensione costante (4 nodi) pari a 22kg ed ho applicato un prestretch del 10% per stabilizzare sin da subito la corda.

Di seguito riporto lo schema delle attitudini della Aaauz 2.0 con calibro 1.28 rilevate strumentalmente dal team di Stringingpedia.

Stringlab Aaauz 2.0 Raw Solution 128In campo – Il calibro 1.23

La Stringlab Aaauz 2.0 nel calibro 1.23 mm ripropone grosso modo le stesse caratteristiche della sorella 1.28.

Rispetto alla 1.28 ha maggiore attitudine alla spin ed al controllo ma perde qualcosa in termini di potenza restituita.

Ancora più reattiva rispetto alla versione 1.28, la Aaauz 1.23 restituisce un’uscita di palla di ottimo livello sempre a patto di essere in grado d’impattare la palla nei dovuti modi.

Praticamente invariate le altre caratteristiche.

Consiglio l’utilizzo della Aaauz 2.0 1.23 su telai con piatto corde contenuto (per esempio 95, 97 e 98) o con schema corde “chiuso” e fitto (per esempio 18×20).
Nel mio caso ho montato la Aaauz 2.0 con calibro 1.23 su una Wilson Blade 98 16×19 Amplifeel con tensione costante (4 nodi) pari a 21kg ed ho applicato un prestretch del 10% e su una Wilson Blade 98 CV 18×20 tirate a 19kg.

Anche per il calibro 1.23 riporto lo schema delle attitudini rilevate strumentalmente dal team di Stringingpedia.

Stringlab Aaauz 2.0 Raw Solution 123Per concludere

Le Stringlab Aaauz 2.0 sono corde agonistiche votate allo spin e destinate ad un pubblico esperto e ben allenato.
Il tennista principiante o intermedio potrebbe non apprezzare e non sfruttare appieno le caratteristiche della Aaauz 2.0.

Ottimo ritorno in termini di potenza ed uscita di palla e controllo che si attesta su livelli alti completano il profilo di questo monofilamento che diventerà un “must have” per i “colpitori seriali” e gli “arrotini di professione”.

Ottimo il rapporto qualità/prezzo!

Ringraziamo StringLab (nella persona di Luigi Bortone) che ci ha fornito le corde per le nostre prove.