StringLab Orange Snake 1.23

StringLab Orange Snake 1.23

La corda

Le Orange Snake sono un monofilamento a forma esagonale commercializzato da StringLab.
Sono realizzate in co-poliestere con guaina esterna ottenuta dalla polimerizzazzione del butilene.

Sono corde, come anticipato poco prima, a sezione esagonale, commercializzate in colore arancio e disponibili nel calibro 1.18 e 1.23.

ll range di tensioni consigliate è tra i 18kg ed i 23kg.

Prezzo indicativo: 4.90 euro circa a matassina di 12 metri.

In campo

Buona la durata e la tenuta di tensione della corda soprattutto considerando il calibro medio-piccolo.
Per 10 ore circa su telai dal piatto corde “piccolo” (vedi Donnay Pro One GT 97, Wilson Blade 93 e anche Blade 98), 5-6 ore circa su piatti più “aperti” come, per esempio, la Pure Drive.
In relazione al calibro 1.23 una resa più che buona!

Discreta l’attitudine alla generazione di potenza.
Questa attitudine è sicuramente amplificata in ibrido con multi belli reattivi e budello (anche se il rischio di “segatura” è parecchio elevato).
Per incordature full bed vale la regola aurea di tutti i mono (e del tennis in generale): dipende dal braccio!
Se cercate quindi una corda che “amplifichi la potenza” gratuitamente forse sarebbe meglio orientarsi su altro…

Il controllo è nella media.
Non è un mono particolarmente “di controllo”.
Montato su piatti aperti tende a far scappare un po’ troppo la palla…ma stiamo comunque parlando di un calibro 1.23 montato su un piatto 100.
Anche per il controllo abbiamo avuto riscontri migliori su piatti “piccoli” o comunque fitti.

Corda confortevole e con una buona uscita di palla.
Molto buone anche dal punto di vista della sensibilità: la palla si “sente” davvero bene!
Stiamo comunque parlando di un monofilamento quindi, nonostante sia classificabile come “mono confortevole”, per aumentare il comfort meglio ibridare che montarle in full bed.

Il cavallo di battaglia della corda.
La forma esagonale e la composizione delle Orange Snake fa sì che l’attitudine alla spin sia molto marcata.
Anche su telai prettamente orientati ad un gioco classico (blade 93 su tutti) rendono semplice l’accesso alle rotazioni (magari su un piatto 93 serve anche tanto braccio ma la corda aiuta davvero parecchio).

Per concludere

Corda con ottima attitudine allo spin e buona durata.

Decisamente meglio se montate su piatti “piccoli” (fino al 98) o fitti. Su piatti “generosi” tendono all’anonimato.

Se non si hanno problemi di “rotture” frequenti le Orange Snake sone ottime ibridate con budello o monofilamenti reattivi che ne aumentano comfort e potenza.

Corda consigliata a tutte le categorie di tennisti ed in particolare ai possessori di telai con piatti “piccoli” o dalla trama fitta che vogliono “vivacizzare” la propria racchetta.

Sempre ottimo rapporto il qualità/prezzo.

Ringraziamo StringLab (nella persona di Luigi Bortone) che ci ha fornito le corde per le nostre prove.